Disturbo di panico: alcol, marijuana, cocaina o altre droghe

Disturbo di panico e droghe

Gli individui meno consapevoli cercano i tranquillanti o gli stupefacenti, come l’alcol, marijuana, cocaina o altre droghe. Poiché l’alcol è un sedativo del sistema nervoso centrale, chi soffre di panico ha una forte tendenza all’ alcolismo, perché gli alcolici fanno scomparire i sintomi momentaneamente, a seconda del loro effetto antidepressivo.
Il problema è che l’alcol può provocare un forte attacco di panico, perché ha ulteriori contrasti con i neurotrasmettitori. Chi soffre del disturbo di panico, infatti, non dovrebbe fare uso di alcol, in quanto, nonostante un sollievo iniziale, inevitabilmente potrebbe trasformarsi in alcolismo.

Trattamento
Il disturbo di panico non è semplicemente un problema fisico e, quindi, la crisi non scompare facendo soltanto uso di farmaci, ciò che si può ottenere è rinviare la sofferenza, peggiorando nel tempo.
La terapia comportamentale, invece, è importante come aiuto più del trattamento farmacologico.
I farmaci agiscono direttamente sul sistema nervoso centrale, il bilanciamento dei neurotrasmettitori (noradrenalina, adrenalina, serotonina e altri) riducono soltanto l’intesià delle crisi.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme