Attacchi di panico e vertigini: Come un attacco di panico provoca vertigini

Attacchi di panico e vertigini: Come un attacco di panico provoca vertigini

Il disturbo di panico è una delle forme più gravi di ansia.
Un attacco di panico è il risultato di una miscela di decine di sintomi di ansia in corso tutto in una volta, in combinazione con la paura che qualcosa di terribile sita accadendo.
Uno dei sintomi che provoca questa paura è il capogiro.

Le vertigini da sindrome di panico
Le vertigini possono essere un sintomo inquietante, soprattutto perché sono associate a condizioni di pericolo e può causare la sensazione di stare per svenire.
Le vertigini, infatti, sono una causa molto comune degli attacchi di panico.
Quando si cammina, per esempio, si inizia a sentire il mondo girare e le vertigini innescano una cascata di sintomi che alla fine si trasformano in un enorme attacco di panico.
Questo è di solito combinato con un po’ di nausea che può portare ad avere ancora più paura dei sintomi e l’attacco di panico, a sua volta, potrebbe essere più intenso.

Quali sono le cause delle vertigini
Gli attacchi di ansia sono complessi ed i sintomi possono essere causati da diversi cambiamenti fisici.
Tuttavia, la causa più comune delle vertigini è l’iperventilazione.
Durante un attacco di ansia o di panico, infatti, si tende a respirare più velocemente e in modo meno efficiente, tirando più ossigeno di cui si ha bisogno ed espirando troppa anidride carbonica. Il corpo si adatta a questa situazione causando una costrizione dei vasi sanguigni. Appena il vado sanguigno si contrae, il flusso di sangue al cervello diminuisce; ciò può sembrare scoraggiante ma, in realtà, non è pericoloso.
Questo può far avvertire le vertigini e, in alcuni casi, possono essere anche molto forti.

Vertigini e ansia
L’iperventilazione non è l’unica causa delle vertigini. Alcune persone avvertono le vertigini durante periodi di stress estremo. Altre persone, invece, trovano che l’adrenalina provochi le vertigini. Queste sono tutte conseguenze dell’ansia e del panico.

Come terminano le vertigini
Eliminare la sindrome di panico richiede un piano completo di trattamento che può aiutare a controllare anche gli attacchi d’ansia e dei loro sintomi.
Tuttavia, si possono effettivamente combattere le vertigini in modo specifico e ridurre gli effetti di questo sentimento, sia come causa sia come sintomo di panico.
La mente è incredibilmente adattabile, in modo quasi automatico. Quando qualcosa non provoca la reazione attesa, la mente impara a regolarsi.
Ad esempio, supponiamo che si ha paura di ragno. Se si è in una stanza con un ragno per diversi giorni e non succede nulla, la mente smetterebbe di avere paura del ragno.
In un primo momento si avrebbe molta paura ma dopo poco tempo la mente inizierebbe a non averne più. Questo è chiamato “desensibilizzazione”.
È possibile utilizzarlo a proprio vantaggio. Se le vertigini causano ansia, ci si abitua ed esse. Provare quanto segue:
Con qualcuno vicino, girare intorno ad una sedia e sentire le vertigini. Aspettare che si calmino e se si sente avverte ansia, cercare di superarla e attendere che i sintomi diminuiscano. Continuare questo processo fino a quando le vertigini non provocano più ansia, fino a quando il cervello si abitua alla sensazione. Se ci si sente male, fermarsi per un po’.
Provare a eseguire questo processo, in modo da avvertire le vertigini in modi diversi, ad esempio alzarsi e girare su sé stessi oppure nei parchi giochi salire sulle attrazioni che hanno movimenti rotatori.
Infine, fare questo esercizio in molti ambienti e situazioni differenti. Avere un amico accanto e ricordarsi di comunicare se avvertite un attacco di panico o i sintomi dell’ansia.
Questo tipo di desensibilizzazione non è perfetta e di certo non curano il disturbo di panico o di ansia generalizzata ma aiuterà ad abituarsi alle sensazioni fisiche che scatenano l’ansia e la paura.
Nel corso del tempo, se si combinano con altre idee di trattamento, si sarà in grado di padroneggiare questi disturbi e ottenere una qualità della vita che si è sempre desiderata.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017 Frontier Theme